martedì 23 maggio 2017

Fegato alla veneziana


Ingredienti per due persone

300 g di fegato
4 cipolle grandi
2-3 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Procedimento
Affettare la cipolla e farla appassire nell'olio, se si secca troppo aggiungere qualche cucchiaio di acqua. Nel frattempo tagliare a cubetti il fegato. Quando la cipolla sarà appassita e quasi caramellata, aggiungere il fegato e farla cuocere, rimestando, per 5-10 minuti. Salare e pepare.

martedì 16 maggio 2017

Crostata vegana di Montersino





Questa ricetta è davvero buonissima e leggera. L'impasto è veloce, vi occorreranno davvero pochi minuti per fare questa crostata vegana. La ricetta originale (del maestro pasticciere Montersino) prevede in realtà farina di farro e olio extravergine, invece io ho usato tutta farina 00 e tutto olio di semi. In realtà a me piace molto anche la versione con la farina di farro, che fa meno male. Per quanto riguarda l'olio extra vergine, di solito non lo uso nei dolci perché il sapore è molto predominante.

Come vi accennavo, vi sbalordirete perché il tempo di preparazione occorrente per fare questa crostata vegana è davvero pochissimo, tuttavia ha bisogno di molto riposo perché ne viene fuori un impasto molto morbido che ha bisogno di riposare 3-4 ore in frigo. Inoltre una volta cotta va fatta riposare (non appena fredda) in frigo per una notte. La curcuma serve a colorare un po' la vostra crostata, essendo priva di uova, ha bisogno di un tocco di colore. Il risultato è garantito e  i vostri commensali non si accorgeranno che è vegan!

Ingredienti per una tortiera da 24 -25 cm di diametro
350 g di farina 00
100 ml di olio di semi di girasole
150 g di zucchero semolato
90 ml di acqua
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
scorza di limone grattugiata
un pizzico di curcuma

Marmellata di albicocche (un barattolo)


Procedimento

  1. In una ciotola riporre l'acqua, l'olio e lo zucchero. 
  2. Mescolare in modo che lo zucchero si sciolga.
  3. Aggiungere la farina e il lievito setacciati, la vanillina e la scorza di limone e un pizzico di curcuma.
  4. Mescolare con un cucchiaio di legno e poi con le mani sul piano da lavoro con una spolverata leggera di farina, otterrete un composto un po' molliccio.
  5. Riponete il composto  in pellicola trasparente nel frigo a rassodare per tre o quattro ore.
  6. Imburrate la teglia,  spolerate di farina il piano di lavoro e stendete la pasta. Foderate la teglia con la pasta, lasciandone un po' per farne delle striscette
  7. Farcite con la marmellata che preferite
  8. Formate le striscette e copritela con le stesse
  9. Infornate a 180 gradi per 25-30 minuti
  10. Cuocetela anche un po' sotto per non rischiare di averla cruda.
  11. Fatela riposare in frigo una notte( non appena si è raffreddata)
p.s. se la fate riposare in frigo una notte oltre al gusto, ne guadagnerà tanto la consistenza, rimanendo compatta senza sbriciolarsi



lunedì 15 maggio 2017

Risotto alla pescatora.


Ingredienti per 4
riso carnaroli 550 gr
1kg di cozze
1/2 kg di vongole veraci
300 gr di polipetti  (anche decongelati) puliti
300 gr di calamari  (anche decongelati) puliti
4 gamberoni
pomodoro 200 gr pelati
brodo di pesce
1/2 bicchiere di vino
 1 cipolla
 1 aglio
prezzemolo tritato
olio 4 cucchiai
sale
peperoncino

Procedimento
Scaldare il brodo a parte.
Aprire a parte in una casseruola  con un po' d'olio, aglio e prezzemolo le cozze e le vongole. Filtrare il succo.
Tritare finemente la cipolla e farla appassire con l'olio e il peperoncino. Aggiungere il riso e farlo tostare due minuti. Sfumare con il vino bianco. Aggiungere il pomodoro, i polipetti, i calamari e i gamberoni. Aggiungere il succo delle cozze e delle vongole. Aggiungere ora il brodo di pesce poco alla volta, affinché il riso rilasci l'amido. Mescolare di continuo per non farlo attaccare e aggiungere il brodo di pesce poco alla volta e il prezzemolo tritato.
A cottura ultimata servire il risotto guarnendo il piatto con le vongole e le cozze e con il gamberone.

Spezzatino con patate






Tipico piatto invernale ricco e corroborante.
Lo spezzatino con patate è un confort food che ricorda il profumo di casa.
E' la prima volta che  preparo lo spezzatino con patate e devo dire che l'esperimento è davvero riuscito bene. Il piatto è molto cremoso e l'ideale per gustarlo al meglio è intingere dei pezzetti di pane raffermo in questo fantastico sughetto. preparare le spezzatino con patate è davvero semplice, l'unico fastidio è il tempo di cottura (circa due ore), però il risultato vi ripagherà.

 Ingredienti
500 g di spezzatino di bovino
200 g di pezzettoni
2 patate medie
1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano
3 cucchiai di olio
1/2 bicchiere di vino
acqua q.b. (a coprire)
sale& pepe q.b.

Procedimento
Tritate finemente la cipolla, la carota e la costa di sedano.
Saltate le verdure  in una pentola con olio, dopo poco aggiungere lo spezzatino. Dorare lo spezzatino e sfumare con il vino. Quando il vino sarà evaporato aggiungere il pomodoro e tanta acqua sufficiente a coprire lo spezzatino, salare e pepare e proseguire la cottura per un'ora e mezza, controllando che l'acqua non si asciughi. Se dovesse asciugarsi troppo, aggiungerne dell'altra. Quando manca circa mezz'ora al termine della cottura (infatti la cottura complessiva è di due ore) aggiungere le patate tagliate a cubotti. Proseguire la cottura. Servire caldo